TRADIZIONI INVERNALI: MANGIAR LA POLENTA IN VALGANNA

Venite a mangiare la polenta in Valganna, qui al Ristorante Laghetto Fonteviva troverete una varietà di abbinamenti adatti a tutti i palati! Se c’è un piatto tipico che già nel nome racchiude in sé un mondo fatto di memorie e tradizioni, di luoghi e di storie, è senza dubbio la polenta. Polentone è, infatti, l’epiteto con cui spesso i meridionali definiscono i settentrionali: un nome che racchiude in sé una indicazione gastronomica, perché la polenta è tipica delle tre regioni del nord (Piemonte, Lombardia, Veneto).

Un alimento che storicamente si incontrava nelle case dei contadini, un piatto semplice divenuto protagonista anche della cucina gourmet, soprattutto in accompagnamento a carni, formaggi, funghi e salumi. Secondo alcune ricerche archeologiche la polenta, o qualcosa di simile, era già conosciuta nell’antichità, per esempio dai babilonesi, dagli egizi, o ancora dai romani, che cucinavano il pultem, un impasto da far cuocere a lungo con farina di farro, o anche di altri cereali, e acqua.

È solo con la scoperta dell’America e l’arrivo in Europa del mais che la polenta divenne più simile a quella conosciuta oggi, anche se la polenta gialla, preparata con la farina di mais, è una ricetta piuttosto recente, poiché comparve sulle tavole del nord Italia, soprattutto in Lombardia, solo agli inizi del ‘800. Nel territorio della Valganna durante i mesi invernali non mancheranno certo le occasioni per mangiar la polenta!

Nella cucina tradizionale lombarda la polenta è un piatto tipicamente invernale, spesso accompagnato con selvaggina o carni dalle cotture speziate, come spezzatino o bruscitt (un macinato di carne cotto con vino, chiodi di garofano). La polenta nelle cucine gourmet più raffinate e moderne diventa anche un ingrediente per squisiti finger food, abbrustolita o fritta. Spesso però è anche la base per sofisticati piatti a base di funghi, salumi e soprattutto formaggi.

Fra gli abbinamenti proposti dal Ristorante Laghetto Fonteviva troviamo la polenta con grana padano, zola o taleggio, o per i più golosi un piatto unico con tris di formaggi, ma non mancano le proposte di carne: come polenta con salsiccette in umido o con brasato di manzo cucinato con Birra Poretti. Nel rispetto della nostra scelta di proporre, ove possibile, piatti a km0 la nostra polenta è preparata con farina di mais proveniente dall’antico molino Rigamonti, un luogo avvolto dal fascino, un unicum nel territorio della Valganna, attivo a Cunardo dalla fine del Settecento.

Da un punto di vista nutrizionale, inoltre, la farina di mais non sviluppando le proteine del glutine è perfetta per la preparazione di piatti adatti a chi soffre di celiachia o a chi è intollerante al glutine. La polenta è un piatto ideale anche per chi fatica a trovare piatti privi di glutine, ed è ingrediente prezioso per la cucina vegetariana e vegana.

Laghetto Fonteviva